Cavoletti di Bruxelles

Caratteristiche: Il Cavolo di Bruxelles (Brassica oleracea L. var. gemmifera Zenker) pare non abbia origini belghe. Secondo la tradizione, sembra che siano originari dell’Italia e che sia stati poi importati in Belgio dai legionari romani. Oltre i tre quarti della produzione mondiale di questi cavoli in miniatura avviene attualmente in Inghilterra, e buona parte della restante produzione è divisa tra Francia e Olanda. La popolazione belga non è neanche una grande consumatrice di questi ortaggi, che sono molto più apprezzati da scozzesi e olandesi. La pianta, presenta un fusto, alto fino a 1 metro, che termina con un ciuffo di foglie a palla floscia. Lungo il fusto altre foglie portano all'ascella germogli a forma di glomeruli arrotondati (cavolini), in numero di 25-30. Non è molto coltivato in Italia. I cavoletti di Brixelles contengono una buona quota di sali minerali, tra cui fosforo e ferro; proteine; fibre; e vitamine, in particolare vitamina C, vitamina A, vitamina K e vitamine del gruppo B. Pare abbiano un’azione benefica sul metabolismo ormonale femminile. Ai cavoletti di Bruxelles vengono, inoltre, riconosciute proprietà antianemiche e disintossicanti. Questi cavoli in miniatura sono considerati dei veri e propri stimolanti dell’attività cerebrale e della concentrazione. Anticamente, l’acqua di cottura dei cavolini di Bruxelles era usata come rimedio per smaltire le sbornie.

Proprietà nutrizionali: ( Fonte: INRAN ) Composizione chimica - valore per 100g

  • Parte edibile (%): 76
  • Acqua (g): 85.7
  • Proteine (g): 4.2
  • Lipidi(g): 0.5
  • Colesterolo (mg): 0
  • Carboidrati disponibili (g): 4.2
  • Amido (g): 0.8
  • Zuccheri solubili (g): 3.3
  • Fibra totale (g): 5
  • Fibra solubile (g):
  • Fibra insolubile (g):
  • Alcol (g): 0
  • Energia (kcal): 37
  • Energia (kJ): 155
  • Sodio (mg): 6
  • Potassio (mg): 450
  • Ferro (mg): 1.1
  • Calcio (mg): 51
  • Fosforo (mg): 50
  • Magnesio (mg):
  • Zinco (mg):
  • Rame (mg):
  • Selenio (µg):
  • Tiamina (mg): 0.08
  • Riboflavina (mg): 0.14
  • Niacina (mg): 0.7
  • Vitamina A retinolo eq. (µg): 220
  • Vitamina C (mg): 81
  • Vitamina E (mg):

Raccolta: gennaio-febbraio (Fonte: ASL)

Conservabilità: in frigorifero

In cucina

possono essere preparati in modi molto facili e semplici; lessati e conditi come un'insalata qualsiasi. Il modo più classico per cucinarli è gratinarli in forno con besciamella, burro e parmigiano o anche in umido.

I nostri marchi