Carciofi

Caratteristiche: Il Carciofo è una pianta di origine mediterranea, molto nota fin dall'antichità per i pregi organolettici del capolino (le prime descrizioni risalgono allo storico greco Teofrasto). A quanto sembra le si attribuivano poteri afrodisiaci, e il suo nome deriverebbe da quello di una ragazza sedotta da Giove. Nel secolo XV il carciofo era già consumato in Italia. Originario della Sicilia, lo si trova per la prima volta in in Toscana intorno al 1466. La tradizione afferma che fu introdotto in Francia da Caterina de' Medici, la quale gustava volentieri i cuori di carciofo. Sarebbe stata proprio lei a portarlo dall'Italia alla Francia quando si sposò con il re Enrico II di Francia. L'attuale nome volgare in molte lingue del mondo deriva dal neo-latino "articactus" (in alcuni dialetti settentrionali è chiamato articiocco); il nome italiano "carciofo" e lo spagnolo "alcachofa" derivano dall'arabo "harsciof". La coltura del carciofo è diffusa in alcuni Paesi del Mediterraneo, in particolare soprattutto Italia, poi Francia e Spagna, mentre è poco conosciuto in molti altri Stati. La coltura del carciofo è diffusa soprattutto nell'Italia meridionale, dove con il risveglio anticipato della carciofaia in estate è possibile anticipare l'epoca delle raccolte all'inizio dell'autunno. I carciofi rappresentano una vera e propria miniera di principi attivi e vantano particolari virtù terapeutiche. Hanno pochissime calorie, sono molto gustosi ed hanno molte fibre, oltre ad una buona quantità di calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio. Sono dotati di proprietà regolatrici dell’appetito, vantano un effetto diuretico e pare possano essere utilizzati per risolvere problemi di colesterolo, diabete, ipertensione, sovrappeso e cellulite.

Proprietà nutrizionali: ( Fonte: INRAN ) Composizione chimica - valore per 100g

  • Parte edibile (%): 34
  • Acqua (g): 91.3
  • Proteine (g): 2.7
  • Lipidi(g): 0.2
  • Colesterolo (mg): 0
  • Carboidrati disponibili (g): 2.5
  • Amido (g): 0.5
  • Zuccheri solubili (g): 1.9
  • Fibra totale (g): 5.5
  • Fibra solubile (g):
  • Fibra insolubile (g):
  • Alcol (g): 0
  • Energia (kcal): 22
  • Energia (kJ): 92
  • Sodio (mg): 133
  • Potassio (mg): 376
  • Ferro (mg): 1
  • Calcio (mg): 86
  • Fosforo (mg): 67
  • Magnesio (mg): 45
  • Zinco (mg): 0.95
  • Rame (mg): 0.24
  • Selenio (µg):
  • Tiamina (mg): 0.06
  • Riboflavina (mg): 0.1
  • Niacina (mg): 0.5
  • Vitamina A retinolo eq. (µg): 18
  • Vitamina C (mg): 12
  • Vitamina E (mg):

Raccolta: marzo-maggio (Fonte: ASL)

Conservabilità: a temperatura compresa tra 0 e 3 °C

In cucina

possono essere serviti stufati, in olio d'oliva, brodo vegetale, con prezzemolo, aglio e mentuccia oppure fritti.

I nostri marchi