Porri

Caratteristiche: Il Porro è un ortaggio da foglia, apprezzato dalle popolazioni del Mediterranei fin dal tempo degli Egizi e dei Romani; la sua coltivazione è diffusa in Europa, America e Asia.
E' presente sul mercato specialmente nel periodo autunno-invernale. E' coltivato in tutte le regioni italiane, specialmente al Centro-Nord. Viene utilizzata la parte basale delle foglie, che formano un falso fusto di 20-30 cm di lunghezza e 3-5 di diametro; questo, sottoposto ad eziolatura, costituisce la parte edule. Le cultivar sono classificate in base alla lunghezza del "falso fusto" e in base all'epoca di produzione:

  • Cultivar estive: semina a dicembre-gennaio su letto caldo;
  • Cultivar autunnali: con semina in marzo-aprile;
  • Cultivar invernali: con semina in maggio-giugno.
La raccolta comincia quando il diametro dei fusti ha raggiunto i 2-3 cm, dopo circa 3-4 mesi dal trapianto o 5-7 dalla semina. Dopo l'estirpazione, vengono tolte le foglie vecchie più esterne, tagliate a 15 cm sopra la parte bianca, accorciate le radici e lavati. In frigorifero (0-1°C e UR 90-95%) possono essere conservati fino a tre mesi. Una buona produzione varia dai 400 ai 500 quintali ad ettaro. Nella medicina tradizionale cinese e in macrobiotica il porro è considerato un alimento riscaldante. Ha note proprietà diuretiche e disintossicanti.

Proprietà nutrizionali: ( Fonte: INRAN ) Composizione chimica - valore per 100g

  • Parte edibile (%): 77
  • Acqua (g): 87.8
  • Proteine (g): 2.1
  • Lipidi(g): 0.1
  • Colesterolo (mg): 0
  • Carboidrati disponibili (g): 5.2
  • Amido (g): 0
  • Zuccheri solubili (g): 5.2
  • Fibra totale (g): 2.9
  • Fibra solubile (g):
  • Fibra insolubile (g):
  • Alcol (g): 0
  • Energia (kcal): 29
  • Energia (kJ): 120
  • Sodio (mg):
  • Potassio (mg):
  • Ferro (mg): 0.8
  • Calcio (mg): 54
  • Fosforo (mg): 57
  • Magnesio (mg):
  • Zinco (mg):
  • Rame (mg):
  • Selenio (µg):
  • Tiamina (mg): 0.06
  • Riboflavina (mg): 0.08
  • Niacina (mg): 0.5
  • Vitamina A retinolo eq. (µg): tr
  • Vitamina C (mg): 9
  • Vitamina E (mg):

Raccolta: settembre-aprile (Fonte: ASL)

Conservabilità: in frigorifero, ad una temperatura di 0-1 °C

In cucina

si mangia quasi tutto, eliminando solo le radici e le punte delle foglie. Dal punto di vista gastronomico, la tendenza comune è quella di scartare tutta la porzione verde utilizzando solo il fusto bianco, poi tagliato a rondelle e stufato o impiegato per fondi di cottura, sughi e brodi.

I nostri marchi