Mangosteen

Caratteristiche

ll Mangosteen (Gracinia mangostana ), è un frutto tropicale che per secoli è stato utilizzato per le sue virtù curative e i suoi benefici per la salute. ll Mangosteen è una pianta sempreverde tropicale appartenente alla famiglia Clusiaceae, originaria delle Isole della Sonda e dell’Arcipelago delle Molucche. L’albero cresce fino a un’altezza massima compresa fra 7 e 25 metri e possiede una corteccia marrone scuro tendente al nero, ma è il suo frutto violaceo. Una volta aperto si nota che la polpa, ovvero un arillo – staccata dalla buccia, ma aderente al seme – è suddiviso in spicchi commestibili, cremosi e deliziosi di colore bianco, dal sapore delicato che ricorda vagamente quello dei litchi. Paesi come Thailandia, India, Malaysia, Vietnam e Filippine, ma anche Australia e Hawaii, usufruiscono dei benefici di questo frutto, ma per capirne la sua storia dobbiamo fare un passo indietro. La notorietà del mangostano inizia a diffondersi nella metà del XIX secolo, quando la regina Vittoria dichiarò, assaggiando il frutto, che era il suo favorito – da qui la definizione di Regina dei frutti. Iniziò così la sua coltivazione nel Queensland, poi in Inghilterra ed infine in India. All’inizio del secolo scorso anche il Dipartimento per l’Agricoltura americano ricevette le prime semenze e iniziò le coltivazioni, che arrivarono negli anni ’60 anche in Thailandia.

Proprietà nutrizionali

ha una buona quantità di vitamina C, vitamine del gruppo B, niacina, tiamina, fibre, minerali come rame, manganese, magnesio e una buona quantità di potassio. Il potassio è una componente importante di cellule e fluidi corporei e offre protezione contro ictus e malattie coronariche. Proprio per le sue virtù antiossidanti il mangostano è un valido alleato della nostra pelle. Previene la formazione di rughe, migliora l’elasticità della pelle e la mantiene idratata. Il succo di mangostano, dalle buone proprietà antinfiammatorie, aiuta il nostro organismo ad alleviare fenomeni infiammatori a carico della cute, come acne, eczemi e psoriasi.

Raccolta: ottobre-novembre

Conservabilità: in un luogo asciutto

In cucina

va consumato fresco o come dessert, separandone gli spicchi. Ha un gusto delicato e leggermente agrodolce.

I nostri marchi