Fichi d'India

Proprietà nutrizionali

Il Fico d’India (Opuntia ficus-indica L.) appartiene alla Famiglia delle Cactaceae. E’ originario dell'America ed è stato introdotto in Europa dopo la scoperta del Nuovo Continente. Grazie alla sua elevata adattabilità, si è diffusa, oltre all'America centrale e meridionale, in Sud-Africa e nel Mediterraneo (in Sicilia è oggetto di coltura specializzata). Il fico d’india, grazie all’ottimo contenuto di fibre solubili, aiuta a dimagrire; ha proprietà dissetanti ed un buon apporto energetico; queste caratteristiche lo rendono un frutto particolarmente indicato per l’inizio della stagione autunnale. Una delle proprietà più importanti dei fichi d’India è quella depurativa che è in grado di favorire l’espulsione dei calcoli renali e l’eliminazione dei liquidi. Un’altra (non molto famosa) proprietà dei fichi d’India riguarda gli effetti benefici che la sua polpa ha sulle scottature. Quando i fichi d’India non sono perfettamente maturi vengono chiamati col nome “burduni” che significa bastardi; questo termina deriva dalla parola latina “burdo” che significa mulo, un animale non puro.

Proprietà nutrizionali

ha un notevole valore nutrizionale essendo ricco di minerali, (soprattutto) calcio e fosforo e di vitamina C.

Raccolta: Settembre

Conservabilità: in frigo per 2-3 mesi a 6°C

In cucina

vengono consumati crudi, privati dei semi, per marmellate,

distillati, sciroppi, canditi, farine. Oppure conservati, dopo averli seccati al sole.

I nostri marchi